ARTICOLI

Scegliere un tetto verde conviene

Tetti

Scegliere un tetto verde conviene

18 set, 2019

Incentivi Pubblici: mutui e incentivi per i Green Roof anche in Italia

 

La necessità di intervenire in edilizia per rendere questo settore più sostenibile, sia in fase di costruzione che durante il ciclo di vita degli edifici, ha  fatto crescere l’attenzione nei confronti dei tetti verdi, che svolgono un importante ruolo nel segno della sostenibilità ambientale.

Sgravi fiscali e incentivi per i tetti verdi

L’interesse verso le soluzioni tecnologiche che riducono l’impatto ambientale degli edifici ha portato le Amministrazioni Pubbliche di diversi paesi a prevedere sgravi fiscali e incentivi economici per indirizzare i proprietari di immobili a scegliere l’installazione di green roof, al posto di semplici coperture.

Finalmente anche in Italia, il governo e le banche si sono mosse in questa direzione.

Così, in fase di nuova costruzione o di manutenzione, recupero e ristrutturazione di un edificio, oltre ai vantaggi  legati all’efficienza energetica e al benessere abitativo, ci sono anche dei motivi economici per preferire un tetto verde

Con la realizzazione di un green roof, nell’ambito della riqualificazione energetica di un edificio, è possibile usufruire della detrazione fiscale del 65%. La riqualificazione energetica consiste nella realizzazione di opere che migliorino l'efficienza dell’edificio, riducendo i consumi e le emissioni di fattori inquinanti e deve essere documentata con un attestato di prestazione energetica, APE.

Tetti viventi ed Ecobonus

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato, in alcuni casi rimodulando, le detrazioni previste per gli interventi volti a migliorare l’efficienza energetica degli edifici già esistenti.

Questo perché l’installazione di una copertura verde consente effettivamente di ridurre i consumi per il raffrescamento e il riscaldamento degli edifici.

In inverno, i vari strati che costituiscono il tetto verde trattengono il calore accumulato durante il giorno e lo rilasciano di notte, con uno sfasamento termico ottimale.

D’estate, invece, il green roof mantiene una temperatura nettamente inferiore rispetto a una copertura tradizionale. 

Cosa che per altro consente anche di proteggere il manto che la impermeabilizza.

Quindi, chi desidera installare una copertura verde su un edificio esistente, può beneficiare della detrazione fiscale del 65% sulle spese effettivamente sostenute. 

Affinché il green roof sia ammissibile come spesa detraibile, è necessario che i valori di trasmittanza termica finali (U) siano inferiori o uguali ai valori riportati nella tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

In sintesi, per la coibentazione di strutture verticali e orizzontali:

- l’importo massimo detraibile è € 60.000;

- da ripartire in 10 anni;

- la richiesta di incentivo può essere inoltrata entro il 31/12/2019.

Nel caso in cui, invece, un immobile già accatastato sia oggetto di qualunque intervento, volto a migliorare la prestazione energetica, è possibile sfruttare la detrazione del 65% su un valore massimo di 100 mila €.

In sintesi per la riqualificazione globale degli edifici:

- l’importo massimo detraibile è € 100.000;

- da ripartire in 10 anni;

- la richiesta di incentivo può essere inoltrata entro il 31/12/2019.

Gli interventi devono assicurare prestazioni energetiche per la climatizzazione invernale non superiore ai valori limite definiti allallegato A del D.M.11/3/08.

Coperture verdi e Conto Termico

Esiste anche un’altra opportunità per chi sceglie un tetto verde

Si chiama Conto Termico 2019 ed è un fondo che prevedel’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili”.

Tra gli interventi incentivabili, in relazione agli edifici di proprietà della Pubblica Amministrazione, c’è anche l’isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato.

Sia l’Ecobonus che il Conto Termico possono essere applicati in caso di tetti verdi e di coperture verdi verticali.

Bonus verde per green roof

Per le coperture verdi che non raggiungono i livelli di isolamento termico previsti dall’Ecobonus, c’è il Bonus verde.

Questa agevolazione consente di detrarre il 36% di una spesa massima di cinque mila euro, per la realizzazione di giardini, aree verdi private e condominiali e la sistemazione a verde di terrazzi, lastrici solari e aree scoperte pertinenziali.

Il rimborso massimo a cui si può accedere per ogni immobile di proprietà ammonta a 1.800€.

Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo.

Tra gli interventi ammessi, c’è anche la costruzione di giardini pensili.

Mutui green

Anche le banche stanno dando spazio ai prodotti green, praticando condizioni vantaggiose a chi sceglie la bioedilizia e attua progetti per l’efficienza energetica.

Per chi acquista, progetta o ristruttura un’abitazione, secondo i criteri della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico, c’è un’interessante prospettiva.

I mutui green sono una tipologia di finanziamento che premia, con incentivi e tassi agevolati, proprio gli immobili di classe energetica A o superiore, le nuove costruzioni che rispettano parametri di basso impatto ambientale, le ristrutturazioni che hanno le caratteristiche previste dagli Ecobonus.

Arrivano dall’estero, ma si rivelano molto interessanti anche per il  mercato italiano, tanto che diverse banche hanno aderito all’iniziativa dei mutui green e si stanno attrezzando per lanciare questo nuovo prodotto, creato su misura grazie al progetto EeMap, Energy efficient mortgages action, finanziato da Bruxelles, con il supporto del programma Horizon 2020 e della Federazione di istituti di credito europei. 

Il progetto mira a rendere più conveniente, anche per le famiglie a basso reddito, la ristrutturazione edilizia, uno snodo fondamentale per la crescita del mercato immobiliare nazionale e dell’economia italiana.

 

Sfrutta anche tu i vantaggi dei tetti verdi e scopri di più sul nostro prodotto GreenROOF: il verde su misura per i tuoi desideri.

SCOPRI GREENROOF

Scritto da

Marta Lupi - R & D Engineer
Marta Lupi - R & D Engineer

Marta Lupi, ingegnere dei materiali e R&D Project Manager di Isopan, si occupa di progetti di ricerca volti ad individuare nuove soluzioni di prodotto e processo. Lavora a stretto contatto con Università, centri di ricerca e partner strategici per l’innovazione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Isopan