ARTICOLI

Migliorare le performance energetiche con i pannelli sandwich

Pannello sandwich

Qualità prestazionale ed estetica dei pannelli sandwich

6 feb, 2020

I pannelli migliorano le prestazioni energetiche degli edifici grazie alla struttura a sandwich che contiene uno strato isolante. Il vantaggio di questa soluzione costruttiva è la possibilità di dimensionare il materiale coibente in base alle effettive necessità del progetto e di poter  scegliere tra tante finiture.

 

Pannelli sandwich e costruzione a secco

L’offerta di pannelli sandwich sul mercato si è arricchita di finiture particolari, che li rendono un elemento di design. I colori e gli effetti materici disponibili si sono sviluppati di pari passo con il crescente interesse di progettisti e architetti verso questa soluzione costruttiva.

Il successo dei pannelli coibentati, però, non è dovuto al loro aspetto, ma alla loro capacità di integrarsi con strutture portanti in materiali diversi. Nella tecnica di costruzione a secco, costituiscono il tamponamento ideale per le pareti, ma anche per completare coperture e divisori interni.

Realizzando l’involucro edilizio con questo tipo di pannelli, l’immobile beneficia di un isolamento termico e acustico perfettamente commisurato agli obiettivi di efficienza energetica prefissati dal progetto, senza dimenticare gli altri vantaggi: leggerezza, resistenza, durata.

SCARICA IL CONTENUTO

 

Il potere coibente è nel core

Il segreto dell’elevato potere coibente sta nel cuore dei pannelli sandwich. Infatti, la stratigrafia  prevede un elemento centrale  costituito da materiale isolante

Esistono diverse soluzioni per questo componente: lane minerali e schiume poliuretaniche sono le più diffuse, grazie all’eccellente rapporto qualità, prestazioni, prezzo, ma esistono anche pannelli con anima in materiali di origine vegetale, come per esempio sughero e legno, o animale come la lana di pecora.

I bassi valori di trasmittanza termica, che caratterizzano questi materiali, determinano l’effetto coibente dell’intero rivestimento. L’efficacia complessiva viene ulteriormente migliorata dal sistema di posa, che è studiato per evitare il problema dei ponti termici. 

La realizzazione dell’involucro con componenti in grado di risolvere i dettagli costruttivi tipici delle pareti perimetrali e delle coperture consente di affrontare efficacemente le interruzioni di continuità, senza che diventino un elemento di debolezza del sistema isolante.

 

I vantaggi di un involucro edilizio in pannelli

I pannelli sandwich, quando sono montati a regola d’arte, diventano una superficie continua, che garantisce prestazioni coibenti uniformi. Una delle conseguenze di un efficace sistema isolante è la riduzione di emissioni di CO2. Questo è il motivo per cui sono una soluzione molto diffusa nell’edilizia cosiddetta sostenibile e, in generale, negli edifici che devono soddisfare esigenze di risparmio energetico.

Progettando un immobile che integri l’elemento costruttivo dei pannelli sandwich, si ottengono:

  • Minori dispersioni termiche
  • Riduzione del fabbisogno energetico
  • Riduzione dell’inquinamento
  • Riduzione dei costi di climatizzazione
  • Maggiore comfort abitativo.

L’impatto ambientale di edifici con tali caratteristiche è meno pesante. Di conseguenza, aumenta l’appetibilità di questo tipo di soluzione e, nel contempo, si promuove un’edilizia più rispettosa dell’ambiente.

Considerato il fatto che, in Italia, il consumo totale di energia è destinato agli edifici per circa il 40%, e che di questo, addirittura il 70% è rappresentato dai consumi energetici degli edifici residenziali, si riesce a immaginare quanto possa essere significativo intervenire sull’isolamento, come prima misura per ridurre il fabbisogno energetico. 

 

Isolamento per tutte le stagioni

I pannelli sandwich devono garantire una adeguata inerzia termica, che si traduce in una inferiore oscillazione delle temperature interne rispetto a quelle esterne, grazie allo smorzamento. Inoltre, si riduce il bisogno di raffrescamento in estate, grazie allo sfasamento termico, che sposta il picco di calore nelle ore notturne, quando la temperatura esterna tende ad abbassarsi.

Allo stesso modo, in inverno, il comportamento inerziale fa sì che il calore accumulato durante il giorno venga rilasciato proprio nelle ore notturne, le più fredde. 

Non è necessario, quindi, scegliere tra risparmio energetico e qualità estetica e prestazionale, con i pannelli sandwich è possibile rispondere alle richieste del mercato immobiliare, senza compromessi.

Se vuoi approfondire l'argomento, scopri con quali materiali vengono realizzati i pannelli sandwich, scarica il nostro ebook:

SCARICA IL CONTENUTO

Scritto da

Marta Lupi - R & D Engineer
Marta Lupi - R & D Engineer

Marta Lupi, ingegnere dei materiali e R&D Project Manager di Isopan, si occupa di progetti di ricerca volti ad individuare nuove soluzioni di prodotto e processo. Lavora a stretto contatto con Università, centri di ricerca e partner strategici per l’innovazione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Isopan