ARTICOLI

Costruzioni a secco per edifici a prova di certificazione

Pannello sandwich, Certificazioni

Costruzioni a secco per edifici a prova di certificazione

6 ago, 2019

La certificazione LEED e le nuove sfide che gli architetti devono affrontare, raccontate da Alberto Ballardini di Habitech

 

Ad oggi, il tema della sostenibilità è entrato a pieno titolo nel mondo dell’edilizia.
Ma la situazione era molto differente già solo alcuni anni addietro, come racconta Alberto Ballardini, responsabile commerciale Habitech - Distretto Tecnologico Trentino.

03 Alberto Ballardini intervista

“Già nel 2008, in qualità di promotore del Green Building Council Italia, , Habitech ha introdotto i temi della sostenibilità e delle certificazioni nell’edilizia, per promuovere anche in Italia l’utilizzo dello standard LEED.

“A quel tempo - spiega ancora Ballardini - per vincere le resistenze ad affrontare questi argomenti, è nata REbuild, un evento in cui confrontarsi, dati alla mano, sulle migliori esperienze internazionali di progetti edili sostenibili”.

Questo appuntamento è diventato, anno dopo anno, una vera piattaforma per l’innovazione, che promuove la sostenibilità come driver per lo sviluppo.

Cavallo di battaglia della trasformazione in atto in edilizia, è la costruzione a secco, o off site, un settore su cui si sta investendo molto.

Il tentativo di associare alla cultura edilizia quella industriale ha già dimostrato di avere molteplici vantaggi.

Le costruzioni a secco, infatti, prevedono tempi di realizzazione significativamente inferiori, rispetto ai tempi dell’edilizia tradizionale. 

Anche il margine di errore è ridotto, grazie al processo di ingegnerizzazione, che consente di passare dal livello esecutivo al livello costruttivo, ottimizzando il progetto.

A una maggiore qualità dei singoli componenti realizzati industrialmente, si associa anche  una diminuzione dei costi dovuti a errori e scarti di cantiere.

In questo tipo di processo così controllato, è più facile perseguire gli obiettivi di sostenibilità previsti per il contenimento dei cambiamenti climatici e ottenere le certificazioni LEED e gli altri protocolli legati agli standard Green.

Uno dei trend che Alberto Ballardini identifica per il futuro riguarda proprio un cambiamento di prospettiva sulle certificazioni.

Per quelle Green, la valutazione interesserà le prestazioni degli edifici nel tempo.

Inoltre l’attenzione si focalizzerà sempre più sugli utenti, invece che sugli edifici.

Il benessere degli abitanti sarà sempre più oggetto di valutazione, come avviene per esempio  secondo gli standard WELL, Well Building Standard.

Scritto da

Raffaele Bulgarelli - Digital Marketing Expert presso Manni Group
Raffaele Bulgarelli - Digital Marketing Expert presso Manni Group

Raffaele, Digital Marketing Expert di Manni Group, collabora in modo sinergico con Isopan entrando in contatto con il mondo tecnico del pannello sandwich e osservando i trend evolutivi dell’edilizia. Grazie alla formazione in Architettura ha un occhio attento su temi e attività online che coinvolgono i progettisti e gli architetti.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Isopan